Seguici per restare aggiornato su nuove opportunità, progetti e servizi

Follow me

Un verso di Dino Campana Le mie rose le sue rose condurrà l’ ottava edizione del FolloWme che sarà all’insegna della specularità tra io e l’altro, nella cui relazione la diversità è una scoperta, una spinta ideativa ed esplorativa, sennonché un’apertura verso il mondo. La divergenza appartiene all’arte che la rende unica possibilità di creazione e, dunque, d’invenzione di significati, di bellezza, ma anche dell’atto del muoversi verso l’amore: Abbiamo trovato delle rose - Erano le sue rose erano le mie rose - Questo viaggio chiamavamo amore. La marginalità non costituisce uno stato d’inferiorità, ma di decentramento e quindi di ricerca di sguardi nuovi, che vedono ciò che non c’era, perché il “vedere” è una forza generativa che tramuta il non essere in essere, al di là della realtà, della tangibilità o della concretezza. L’unicità concerne alla differenza, così che la spinta di un Festival come FolloWme non può che essere quella di cercare la diversità in sé stessi.

Contattaci per avere ulteriori informazioni sui nostri servizi

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta